CHI AMA NON DIMENTICA

Je so pazzo, Pino Daniele

TITOLO: CHI AMA NON DIMENTICA
SERIE: MEMORIES
AUTORE: ANTONELLA CARULLO
EDIZIONI: PORTO SEGURO
COLLANA: ROSE BLU
DATA DI PUBBLICAZIONE: 1° febbraio 2020
ISBN: 978-88-5546-101-6

Il pianeta calcio con i suoi retroscena e la sua popolarità, il mondo della malavita organizzata col suo “sistema” tentacolare, la realtà delle aziende familiari che rappresentano spesso risorse economiche del sud e si basano sulla tenace e ostinata forza di volontà, il desiderio di riscatto della città partenopea e la bellezza morale di associazioni impegnate al recupero di monumenti storici. “Chi ama non dimentica” è un romanzo che invita alla riflessione su tematiche importanti e può essere oggetto di proficue discussioni con spunti propositivi di rinnovamento sociale.

SINOSSI

E’ in un lontano futuro, quando Antonella Caruso nel giorno del suo trentesimo compleanno viene convocata da un notaio nel suo studio di Via Toledo e apprende che molti anni prima un noto imprenditore di Napoli incaricò il professionista di custodire un pacchetto, insieme a due lettere, per poi in quel determinato giorno contattare una determinata persona. Proprio lei.
Quell’uomo era il Cavaliere, ossia Don Peppino Caruso, il bisnonno che la giovane non ha mai conosciuto in quanto morto pochi mesi dopo la sua nascita. Tornata a casa, dopo aver letto la prima lettera, scartoccia con fervore il pacchetto e scopre che si tratta di un manoscritto intitolato “CHI AMA NON DIMENTICA”. Non vi è traccia dell’autore, però. “Il bisnonno mi ha scritto che solo io devo sapere cosa è successo nella nostra famiglia! Il segreto dei Caruso sarà nascosto tra queste pagine?”
Incuriosita e orgogliosa per quella investitura ricevuta dal passato, incomincia a leggere.
Protagonisti del romanzo sono tre personaggi della Dinamo Partenope, una squadra di calcio che milita in Lega Pro: il Presidente, il mister e il numero dieci. Tre uomini e le loro tre storie speciali, che culmineranno con la finale dei play-off giocata dal team napoletano a Licata. Storie di inganni, bugie, tradimenti, camorra, morte. Ma anche storie di profonda fede nella Madonna del Carmine e di amore oltre ogni limite, scandite da colpi di scena che non si esauriranno con l’ultima frase del manoscritto.
Perché il finale a sorpresa è scritto nella seconda lettera, quando l’antenato svelerà ad Antonella l’ultimo incredibile segreto dei Caruso e quello che desidera lei faccia per “incastrare l’ultimo tassello di questo fantastico puzzle.”


E’ l’amore che rappresenta l’unica salvezza anche oggi, in questi tempi disperati, dove vaghiamo come schegge impazzite in cerca del nostro equilibrio. E’ quello che ci manca. Un qualcosa di saldo a cui aggrapparci, qualcosa di certo capace di sconfiggere il tempo, il dolore e persino la morte.

Les fleurs du mal

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...