Indomabile e indomata

È fatale che io debba vivere così, sempre in agitazione, in un’irrequietezza indescrivibile, assetata di desiderio, di mille desideri l’uno più strano ed alto dell’altro, dilaniata dall’amore, torturata dall’arte, pazza sognatrice che reco il cuore palpitante tra la folla impassibile, e cerco come per fatalità, in nuove cosetormenti nuovi, e vivo nel disordine, lavoro con […]

Continua a leggere

DINT’ ‘O SCURO

Nuttata da na fella ‘e luna tagliata. Ma nun s’arape nu spiraglio dint’ ‘o scuro ‘e sta freve. Nun c’è luce pe’ nu sbaglio, dint’a sta nuttata blu. Giuseppe Carullo, Poesie (edizioni Unione Napoletana Autori, 1971)

Continua a leggere

LUNTANANZA

‘O vvi’ sto ccà, screvenno, comm’a quanno screvevo l’ore sane affianco a tte e tu me suspirave, ricamanno: – Vuò bbene sulo a mme? ‘O vvi’ sto’ ccà, c’ ‘o stesso foglio ‘nmano, ‘o stesso penzaruso comm’a cché… e st’uocchie mieie guardano assaie luntano, forse senza vedé… E scrivo ancora, ‘o vvì? malincunie, suspire, vase, […]

Continua a leggere

Donata

Quando l’Amore lega indissolubilmente due esseri umani, la differenza d’età é un dettaglio che solo chi ha occhi aridi può scorgere.Io li ho visti insieme Tani e Donata.Fortunatamente non me ne sono mai accorta.

Continua a leggere

Lacrime napulitane

E’ Primmavera o nun è Primmavera? Nun se sente p’’e strade “Bellu sciore…” Chesta jurnata scura cchiù d’’a sera n’alba ‘e tristezza ha miso dint’’o core. Nun saglie a voce: “ ‘E ffravule ‘e ciardino!” ‘O pianino nun sona “Quanta rose”! Pare ca tutto dorme a ssuonno chino, pare ca songhe ‘e neve tutt’’e ccose. […]

Continua a leggere