Memories

Inciampo nei vostri ricordi, sono come gli angoli delle porte. All’improvviso, nel buio di un giorno luminoso, ci sbatto i mignoli. Dolore cane.

Continua a leggere

ncopp’ a nu tren’

Vurriaferma’ stu tren’ nu mumentolassannel’ parti’ quann’ je so’ scis’. Guardass’quanta gent’ ‘o sta ‘spettannoguardass’ quantu tiemp’ je c’agg’ mis’. Ma ncopp’ a nu tren’ sto guardann’ a for’ferm’, guardann’ tutt’ ca se mov’sì, je ncopp’ a nu tren’ sto guardann’ a for’. Ilaria Iodice

Continua a leggere

Il treno e me e la mia moleskine

Le note cominciano e salgo i gradini mentre iniziano ad essere convinte e nitide. Non sento più i graffi metallici del treno, il giorno comincia con quel pezzo e io e loro, la gente, ci accalchiamo nel vagone e contro i finestrini.Guardano i miei capelli (li voglio lunghi poi cambio colore qualcosa di mio di […]

Continua a leggere

“Un bellissimo e stupendo regalo di benvenuto” di Ilaria Iodice

La prima volta in Sicilia stavo in macchina e non dormivo. E’ stato 5 giorni fa, anzi 6: caldo, caldo mortale e sonno. Allora d’improvviso, mentre distrattamente scrutavo il cielo alla ricerca di un pensiero, ho visto le Pleiadi. Una macchia di stelle lontane nella notte che sono come una lacrima lucente del cosmo. Sono […]

Continua a leggere