L’OMBRA D”A SERA

E vieneme vicino, damme ‘a mano,

facimmo ancora ‘a stessa cammenata

dint’’o ciardino; l’aria s’è scarfata

e ‘o sole nun è cchiù tanto luntano.

Certo, po’ venarrà l’ombra d’’a sera…

Ma si te trova ancora ‘nammurata

astrignarrà sti core, avvellutata,

liggera e doce, comm’a na preghiera

ditta primma d’’o suonne, sottovoce,

doppo nu juorno ‘e lacreme, ‘e fatica…

Tu forse ‘o ssaie: se fa cchiù leggia ‘a croce

si ll’aiuta a purtà na mano amica.

Giuseppe Carullo

Pubblicato da

Ex-giocatrice di calcio, appassionata di Napoli e del Napoli. Amo scrivere 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...