Il mio primo incipit

         Il beep e una vibrazione dello smartwatch stanno segnalando l’arrivo di una videochiamata. Si tratta di un numero sconosciuto, non è associato a nessun contatto.

Guardo la faccia materializzarsi sull’apex. È un volto che non mi dice niente, non lo conosco. Però il suo numero ha superato il vaglio della sicurezza, non è stato bloccato. Con uno schiocco delle dita accetto la chiamata, contemporaneamente si attiva il sistema di telepresenza. L’immagine olografica di un bell’uomo anziano viene proiettata sulla parete di fronte alla mia scrivania.

«Buonasera, sono il notaio Giulio Della Ragione. Dottoressa Caruso? Antonella Caruso?» chiede una voce dal tono molto professionale.

«Sì, sono io»rispondo incuriosita, avvicinandomi alla parete per guardarlo meglio.

Un notaio? E che vuole da me? Non mi dà il tempo di chiederglielo che riprende a parlare.

«Mi scusi se la disturbo, ma la devo convocare nel mio studio per una comunicazione urgente, molto personale. Potrebbe passare da me al più presto? Lo so che è già pomeriggio inoltrato, ma la posso aspettare fino a tardi.»

«Non mi può dire altro? Sono ancora al lavoro!»rispondo un po’ seccata. Non amo le sorprese.

Il notaio deve averlo capito dal tono della voce, o forse l’espressione che gli rimando sul suo device non deve essere delle più allegre. Mi rassicura subito. «Lo so che potrà sembrarle strano, ma si tranquillizzi. Si tratta di una faccenda familiare… diciamo che nel giorno del suo trentesimo compleanno qualcuno si è ricordato di lei ed ha voluto farle un regalo. Di più però non posso dirle, preferisco parlargliene da vicino. Allora? Riesce a liberarsi dai suoi impegni? Non ci metteremo molto!»

Più che convincermi, ha insediato in me il seme della curiosità. Un regalo? E da parte di chi? E poi perché tramite un notaio?

“Di questi tempi, ricordarsi di un compleanno… è un’usanza che sa di arcaico!” penso mentre raccolgo il dispositivo mobile, le Ray-Ban azzurre, il pacchetto di sigarette e ficco tutto in borsa.

Poi chiamo Margherita, la mia fidata segretaria, e le dico di annullare l’appuntamento delle diciotto.

Ho deciso di andare a vedere di cosa si tratta.


Vuoi continuare a leggere il mio romanzo “CHI AMA NON DIMENTICA”? Puoi ordinarlo compilando il form che trovi nella sezione “PUBBLICAZIONI” o acquistarlo sul sito dell’editore PORTO SEGURO

Pubblicato da

Ex-giocatrice di calcio, appassionata di Napoli e del Napoli. Amo scrivere 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...