“PREGHIERA” di Giuseppe Carullo

Mo ca nun ce staie cchiù,

mo ca staie sulo int’ ‘e penziere mieie,

perdoname Mammà.

Pe’ tutt’’e cunsiglie

ca nun aggio sentuto,

pe’ tutt’’e vase

ca nun t’aggio dato,

pe’ tutt’’e vvote

ca ‘nnanze a tte

nun me so’ addenucchiato.

Giuseppe Carullo, Nustalgia

Pubblicato da

Ex-giocatrice di calcio, appassionata di Napoli e del Napoli. Amo scrivere 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...