Kafka e la bambola viaggiatrice

A 40 anni Franz Kafka, che non si era mai sposato e non aveva figli, passeggiava per il parco di Berlino quando incontrò una bambina che piangeva perché aveva perso la sua bambola preferita. La bambina e Kafka cercarono la bambola senza successo. Kafka le propose di incontrarsi di nuovo lì il giorno dopo, per […]

Continua a leggere

LE MEZZE VERITA’ di Elizabeth Jane Howard

Ambientato e scritto alla fine degli anni sessanta del secolo scorso, “Le mezze verità” (Fazi editore) tratteggia l’affresco di una famiglia – marito e moglie alle loro seconde nozze e i figli di primo letto di entrambi – colta nel momento in cui i figli lasciano il nido. La trama: Browne-Lacey ha da poco sposato […]

Continua a leggere

La pioggia prima che cada

“Il tuo tipo di pioggia preferito?” disse Thea. Ricordo che aveva la fronte aggrottata, mentre rifletteva su queste parole, poi annunciò: “Be’, a me piace la pioggia prima che cada”. Rebecca sorrise della trovata, ma io (in modo molto pedante, suppongo) dissi: “Però prima che cada non è proprio pioggia, tesoro”. “E allora cos’è?” disse […]

Continua a leggere

CARDILLO

Nella Dinamo Partenope gioca Cardillo, un ragazzo pieno di talento, dal carattere spumeggiante e allegro; è impulsivo e ostenta una sicurezza circa le proprie capacità di calciatore che non lo rendono sempre simpatico a tutti.La voglia di sfondare e di poter alzare il tenore dell’esistenza sua e della propria umile famiglia, lo portano a fare scelte […]

Continua a leggere

Ascolta la canzone del vento

Parlare di una persona morta è tremendamente difficile, ma a maggior ragione lo è se la persona in questione è morta giovane. Perché a causa della sua morte precoce resterà giovane per sempre. Mentre noi che siamo rimasti, anno dopo anno, mese dopo mese, giorno dopo giorno andiamo invecchiando. A volte mi sembra di invecchiare […]

Continua a leggere