N’OMBRA di Giuseppe Carullo

Chist’uocchie mieie,

povere uocchie ca se stregneno

nu poco ‘a vota

c’ ‘o tiempo che passa,

Ammore,

nun accarezzano cchiù

‘e silenzie doce tuoie,

chine ‘e voce toia,

comm’a ll’eco d’o mare

‘int’ ‘e ccunchiglie;

mo’

chesta vita mia

è addeventata n’ombra dint’ ‘a sera,

n’ombra ca gira l’angolo d’ ‘o vico

e po’ se perde

cu ll’ate ombre d’ ‘a via.

Giuseppe Carullo, Nustalgia

Pubblicato da

Ex-giocatrice di calcio, appassionata di Napoli e del Napoli. Amo scrivere 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...