Indomabile e indomata


È fatale
che io debba vivere così, sempre in agitazione,
in un’irrequietezza indescrivibile,
assetata di desiderio,
di mille desideri l’uno più strano ed alto dell’altro, dilaniata dall’amore,
torturata dall’arte,
pazza sognatrice
che reco il cuore palpitante tra la folla impassibile,
e cerco come per fatalità,
in nuove cose
tormenti nuovi,
e vivo nel disordine,
lavoro con foga
o poltrisco in torpori lunghi
e spossanti,
languo mentre bevo avida l’aria vasta e la fulgida luce prodiga,
scialacquatrice,
temeraria,
generosa,
affettuosa,
innamorata di te,
triste,
gaia,
da un’ora all’altra,
indomabile e indomata.

D’Annunzio

Pubblicato da

Ex-giocatrice di calcio, appassionata di Napoli e del Napoli. Amo scrivere 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...