” ‘O SCHIAFFIERE” versi di Giuseppe Carullo, musica di Guglielmo Chianese in arte Sergio Bruni

‘Scenne pè vich’e furcella,tene na cap’e tarallo,porta ‘a cravatta ‘a farfalla,e ‘o vestit’e ‘a quadrigliè! ‘O chiammane schiaffierepecchè ‘nce ‘sta na serac’ha senza na ragiona,nun s’add’appiccecà…ma pò se piglia ‘e schiaffese ‘sta zitto ‘e se ne và. Uè uè, uè uè, tene pure ‘a rivultella pè sparà…‘O schiaffieresè sè ma sa porta int’a sàcca senza […]

Continua a leggere

“E’ NAPULE” versi e musica di Giuseppe Carullo

Quadro ‘e nu guappo pittore canto ‘e nu masto ‘e canzone terra addò è nato l’ammore ca nun se po’ scurdà. Sta bruna sirena d”o mare ‘ncantesimo doce e gentile c’attira cu ciente suspire e cchiù te sape ‘ncatenà: E’ Napule! Spassosa e allera p”e furastiere sentimentale p”e ‘nnamurrate nu paraviso ca fa sunnà. Ammore, […]

Continua a leggere

“Lacreme napulitane” di Giuseppe Carullo

In memoria di Libero Bovio E’ Primmavera o nun è Primmavera? Nun se sente p’’e strade: “Bellu sciore” Chesta jurnata scura cchiù d’’a sera n’alba ‘e tristezza ha miso dint’’o core. Nun saglie a voce: “’E ffravule ‘e ciardino”, ‘o pianino nun sona: “Quanta rose”, pare ca tutto dorme a ssuonno chino, pare ca songhe […]

Continua a leggere

“Papà” di Giuseppe Carullo

M’accumpagnava tutt’’e iuorne a’ scola e doppo se metteva a ffaticà, papà ca ‘int’a sta vita fuie na vela sbattuta d’’a tempesta ‘a ccà e a llà. Penzànnelo, me veco piccerillo (e a n’atu ppoco songo vecchio già), veco l’urdema festa a lampetelle e – nziemo a Isso – ‘o primmo varietà. Ricordo ‘a voce […]

Continua a leggere

“La ragazza e la fontana” di Antonella Carullo

La ragazza passava li davanti ogni giorno. Non si curava di lei, neppure la notava. Il più delle volte correva perché aveva fatto tardi e rischiava di entrare alla seconda ora e di prendersi l’ennesimo rapporto. Ma anche quando si svegliava presto ed aveva tutto il tempo di arrivare a scuola prima che suonasse la […]

Continua a leggere